La nostra storia

  • 1993

    La cooperativa sociale L’Ovile viene fondata a Prato Fontana presso comunità di Don Daniele Simonazzi. Realizza attività di raccolta e vendita di cartone presso privati e gestisce un laboratorio di assemblaggio.
  • 1994

    La ex municipalizzata ACIA (ora Iren) inizia ad esternalizzare parte dei servizi ed affida a L’Ovile i servizi di spazzamento e raccolta differenziata. Questa opportunità rappresenta la prima vera svolta per la cooperativa.
  • 1995

    • Grazie alle relazioni avviate da Don Daniele, cappellano dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario (OPG) di Reggio Emilia, nasce il servizio di accoglienza per il settore di Salute Mentale (ospitato presso la comunità di Don Daniele): viene attivato, in questo modo, il settore A della cooperativa.
    • Viene attivato l’appartamento “Carlo Livi” a Alta Protezione.
  • 1996

    Gli uffici e il laboratorio di assemblaggio lasciano la comunità di Don Simonazzi e si trasferiscono a Pratofontana.
  • 2000

    Inizia l’attività di riabilitazione interna all’OPG: Progetto reparto “Antares”
  • 2001

    • Inizia il percorso di sviluppo e strutturazione del settore amministrativo della Cooperativa.
    • Nascono gli Sportelli per gli immigrati nel Distretto di Castelnovo ne’ Monti
  • 2004

    • Nasce il servizio di mediazione e accoglienza a Castelnuovo Monti.
    • La sede amministrativa si trasferisce in Via Masaccio.
  • 2005

    Vengono identificati tre settori per definire un riordino delle attività della cooperativa. I tre responsabili vanno a costituire un comitato di direzione paritetico.
  • 2006

    Con l’attivazione dell’attività di accoglienza dei detenuti in misura alternativa al carcere, presso Casa Don Dino Torreggiani, nasce l’Area Giustizia.
  • 2007

    La cooperativa ottiene la certificazione di qualità ISO9001:2008 del servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di riabilitazione psico-sociale residenziale e del servizio di Progettazione ed erogazione dei servizi di raccolta carta e cartone, gestione stazioni ecologiche attrezzate, servizi di differenziazione ed imballaggio rifiuti non pericolosi.
  • 2011

    • La cooperativa vive un periodo di complessa riorganizzazione interna, con l’obiettivo di garantire maggiore efficacia e coinvolgimento dei soci in CdA.
    • La certificazione di qualità viene estesa anche al Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di inserimento lavorativo.
    • Gli uffici e tutti i laboratori si trasferiscono in Via De Pisis a Mancasale
    • Inizia l’attività di accoglienza di stranieri richiedenti asilo
  • 2013

    • Viene effettuata la fusione con la coop. Maia, per una diversificazione di attività; si occupa, infatti, di educazione ambientale ed educational marketing.
    • Viene attivato il progetto “nessuno escluso”, centro socio-occupazionale, all’interno del laboratorio.
  • 2014

    • Viene effettuata la fusione con la coop. L’Eco di Rubiera (RE) e Mediare
    • Rinnovo del CdA
  • 2015

    • Adozione del modello organizzativo ex D.Lgs 231/2001
    • Certificazione Multisito ISO 14001:2004
    • Apre il centro di giustizia riparativa Anfora
  • 2016

    • Fusione con la coop. Il Villaggio di Casina (RE)
    • L’Ovile assume la Presidenza del Consorzio Oscar Romero.
    • L’Ovile prende in gestione l’Edicola dell’Arcispedale Santa Maria Nuova.
    • L’Ovile partecipa al progetto di riqualificazione de La Polveriera.
  • 2017

    • Viene costituito Art.4, Gruppo Cooperativo Paritetico per lo sviluppo dei servizi per la disabilità.
    • Il Centro socio-occupazionale Nessuno Escluso si trasferisce in Polveriera.
5 x 1000