Impatto economico dell’inserimento lavorativo

L’inserimento lavorativo di persone svantaggiate genera un risparmio di risorse pubbliche che dovrebbero essere altrimenti impegnate in servizi di cura e di supporto.
L’Ovile ha stimato questo risparmio applicando il metodo Valoris ed effettuando un’analisi dei costi e dei benefici, per la Pubblica Amministrazione, generati dalle attività di inserimento sviluppate dalla Cooperativa nel corso del 2018.
L’analisi dei dati relativi al 2018 riguarda i soggetti svantaggiati certificati e le persone con disagio non certificato assunti nel corso dell’anno. Non include i progetti di tirocinio.

Benefici per i budget pubblici:

  • Imposte sui redditi versate da parte dei lavoratori svantaggiati
  • IVA prodotta dai lavoratori svantaggiati
  • Spese pubbliche evitate grazie al miglioramento delle condizioni dei soggetti inseriti (servizi sociali e sanitari, reddito minimo da garantire, pensione di invalidità, ecc.)

Costi per i budget pubblici:

  • Esenzioni fiscali per cooperative sociali
  • Contributi pubblici garantiti alle cooperative sociali per il reinserimento delle persone al lavoro.

 
596644

valore creato per la Pubblica Amministrazione da L’Ovile nel 2018


Ottenuto da

1422818

Totale risparmi generati/spese evitate all’ente pubblico 2018

826173

Totale contributi/ Esenzioni ricevute

5 x 1000