Carcere e accoglienza

Tra gli ambiti di intervento della Cooperativa rientrano i percorsi con persone sottoposte a misure penali, oggetto di progetti specifici e articolati sia sul piano operativo che su quello culturale. L’Ovile, infatti, si inserisce nel sistema dell’esecuzione penale, al fianco di tutti quegli organi e operatori impegnati nella costruzione di percorsi e luoghi di giustizia, dove la risposta al reato non è meramente punitiva, ma utilizzato da offrire al reo, alle vittime e alle comunità occasioni di riscatto, riconoscimento, rispetto e, dove possibile, riconciliazione.

 

PER CONTATTARE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APRI UN BIGLIETTO

 

Attività svolte nel 2020

L’Ovile prosegue con il proprio storico impegno di accoglienza rivolto a persone sottoposte a misure penali alternative alla detenzione , fondato sull’idea che la risposta al reato non debba essere meramente punitiva, ma capace di proporre occasioni di riscatto e reinserimento. Una delle strutture della cooperativa ospita persone in misure alternative e persone con patologie psichiatriche.

Nel 2020 la cooperativa ha innovato i propri servizi di accoglienza attivando nuove strutture rivolte a donne sole con figli e appartamenti per persone in fase di transizione di genere. I progetti sono supportati da importanti azioni formative del personale impegnato sui servizi.

8

uomini accolti

26

donne accolte

7

minori accolti

3

strutture

6

Persone


in inserimento lavorativo
20

Persona


nuove accoglienze nell'anno
6

Persone


in detenzione domiciliare
13

Persone


dimesse verso attività a minor protezione

SERVIZI OFFERTI

Residenzialità

Casa Don Dino Torreggiani è pensata per tutte quelle persone che, pur essendo nei termini di legge e in un percorso di revisione delle proprie condotte, non hanno il contesto socio-relazionale per ottenere la concessione della misura (in particolare, gli stranieri).

 

 

Progetto lavoro

In collaborazione con gli istituti penali di Reggio Emilia è stata avviata la sperimentazione di percorsi lavorativi all’interno della casa circondariale quali ad esempio l’attività agricola e di assemblaggio.

5 x 1000